La pressoterapia funziona davvero per la cellulite?

Per combattere la ritenzione idrica e migliorare la circolazione, il trattamento medico estetico più famoso è la pressoterapia. Una macchina, caratterizzata da gambali e fasce addominali, agisce sul corpo con una pressione, simile a un massaggio linfodrenante studiato apposta per riattivare il microcircolo.
Valentina Rorato 11 dicembre 2019
* ultima modifica il 09/06/2020

La pressoterapia è un trattamento per stimolare la circolazione sanguigna e quella linfatica. Si usa solitamente per ridurre la ritenzione idrica e rimodellare alcune zone del corpo.

Cos'è la pressoterapia

La pressoterapia è un trattamento medico-estetico studiato per stimolare il funzionamento del sistema circolatorio e linfatico. Quante volte ti sei guardo allo specchio con orrore: sui glutei hanno preso la residenza i famigerati buchi della cellulite, gli accumuli di adipe e le gambe e le caviglie sono gonfie. E così ti è venuta l'idea: provo con la presso! La pressoterapia è spesso consigliata come soluzione, rapida e indolore, agli inestetismi circolatori, soprattutto in primavera quando l’orologio inizia a fare quell’assordante rumore, noto come conto alla rovescia per la prova costume.

Questo trattamento non risolve tutti i tuoi problemi estetici. Questo deve essere il punto da cui partire, quando l’offerta del mese 10 presso al costo di 5 sembra molto seduttiva. È una macchina che applica una tecnica di drenaggio linfatico, al fine di ridurre la ritenzione idrica e favorire il flusso della linfa all'interno dei suoi vasi. Attraverso la pressoterapia dunque puoi cercare di sgonfiare gli arti, ridurre un eventuale edema, ma sicuramente non puoi eliminare la cellulite completamente, soprattutto se è a uno stadio avanzato.

A cosa serve

La pressoterapia ha molte indicazioni terapeutiche e ciò la rende un valido alleato di salute e di bellezza. Come ti abbiamo anticipato, è importante in caso di ritenzione idrica e di linfedema, ovvero il ristagno di linfa. Aiuta a ridurre la sintomatologia dolorosa e i gonfiori. Favorendo la perdita di liquidi, favorisce anche il rimodellamento del corpo e aiuta a eliminare le tossine. Dopo una seduta, infatti, noterai un aumento della minzione. Il desiderio di fare pipì è la tua prova del nove che la pressoterapia ha svolto il suo lavoro.

In molti centri estetici, sostengono che possa essere efficace contro la cellulite. Se questo disturbo è legato a un rallentamento circolatorio ed è allo stadio iniziale, potresti trarre beneficio. La cellulite, però, intesa come pannicolopatia edematofibrosclerotica, è un disturbo degenerativo del tessuto adiposo sottocutaneo (pannicolo adiposo). È una vera e propria infiammazione e purtroppo non sarà la pressoterapia a farla scomparire.

Come si esegue

La pressoterapia si esegue con molta semplicità e ogni seduta non ruba più di un’ora (la macchina lavora 30 minuti poi ci sono i tempi di preparazione). Ti dovrai stendere su un lettino dove saranno presenti dei gambali e delle fasce addominali che saranno posizionati nella zona da trattare e collegati a un apparecchio elettronico. Questi accessori sono in realtà dei cuscini con forma anatomica e si gonfieranno e sgonfieranno ritmicamente operando un massaggio linfodrenante.

La pressoterapia si basa proprio sull’esercitare una pressione esterna in una zona specifica (di solito sono gli arti inferiori, ma si può fare anche alle braccia e all’addome) attraverso dei cuscini che si gonfiano con un sistema di getti d’aria. Il programma è personalizzabile: l’esperto (che sia un medico o l’estetista) deciderà quale deve essere l’intensità più adatta alla tua condizione e ai risultati che vuoi ottenere.

Funziona?

La pressoterapia funziona abbastanza bene ma non è risolutiva. Non devi quindi sperare di risolvere i tuoi problemi circolatori completamente. Sicuramente attraverso questo trattamento puoi ottenere degli ottimi risultati e molto sollievo. Quali sono i benefici?

  • Riduce l’edema
  • Stimola il sistema linfatico
  • Migliora il ritorno venoso
  • Migliora l’ossigenazione cutanea
  • Riduce l’infiammazione (come la cellulite)
  • Allieva il dolore in caso di trauma sportivo
  • Favorisce l’eliminazione delle tossine
  • Riduce lo stress
  • Profilassi post-operatoria in operazioni di trombosi venosa

Le controindicazioni

La pressoterapia ha numerose controindicazioni, soprattutto se soffri di patologie legate all’apparato circolatorio. Devi evitare il trattamento se hai:

  • Infiammazioni venose acute (vene varicose)
  • Trombosi venosa profonda (flebite o tromboflebite)
  • Neoplasie maligne
  • Erisipela
  • Infiammazioni acute della pelle
  • Occlusioni arteriose
  • Insufficienza epatica e renale
  • Gravidanza

Quanto costa

Il costo della pressoterapia è molto variabile, dipende dal centro cui ci si rivolge. Mediamente una seduta ha un costo di 25 euro. Non si fa mai una sola seduta però. Di solito se ne consigliano almeno 8/10 per ottenere dei risultati e i pacchetti possono avere prezzi differenti in base al numero di sedute e se sono abbinanti al bendaggio, caldo o freddo.

Fonti | Viktoryia Health; Care Med LTD

Le informazioni fornite su www.ohga.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.