Vivere al mare fa bene a corpo e mente (e non lo dico solo io)

Se dovessi chiederti in quale luogo ti sentiresti più felice cosa risponderesti? Mi sono fatta la stessa domanda e risponderei senza esitazioni che vivere al mare mi garantirebbe una discreta dose di felicità. Questo perché il mare stimola e dà energia, ma allo stesso tempo rilassa (e concilia anche il sonno). Ed è provato che fa stare bene.
Gaia Cortese 22 Dicembre 2019

Se qualcuno dovesse chiedermi dove vorrei vivere, in ordine di importanza, risponderei: San Sebastián nel Nord della Spagna; Varazze in Liguria; Antibes nel sud della Francia. Tre diverse località con un unico denominatore comune: il mare. La verità è che nel mio profondo, senza dover accreditare questa mia sensazione con studi e ricerche sul tema, ho capito che vivere al mare non può che far bene.

Nelle città senza mare… chissà a chi si rivolge la gente per ritrovare il proprio equilibrio… forse alla Luna.

Banana Yoshimoto

Personalmente potrei quindi dirti che sulla base di quello che vorrei fosse il mio stile di vita, amerei trascorrere più tempo possibile camminando su una spiaggia, adorerei rilassarmi ascoltando il rumore delle onde che si infrangono sugli scogli e mi entusiasmerebbe l'idea di poter stare in costume da bagno da inizio primavera ad autunno inoltrato, temperature permettendo. Non sono comunque l'unica a pensarla così.

Migliora il sonno

Secondo quanto dichiarato alla testata giornalistica Metro dalla dottoressa Natasha Bijlani, consulente di psichiatria presso il Priory's Roehampton Hospital di Londra. "L'aria di mare fa bene al sonno perché è generalmente aria più pulita e più fresca, con livelli più elevati di ossigeno, che può migliorare il sonno".

E aggiunge: "Il suono delle onde può essere molto rilassante per il cervello. Se ti rilassi, questo può aiutare a liberare la mente, abbassare i livelli di stress e rafforzare il sistema immunitario".

Rilassa

Che il mare poi rilassi, non è una novità. Per la maggior parte delle persone il mare è legato al concetto di riposo, di vacanza, di pausa dal quotidiano. E automaticamente ci riconduce ad una sensazione di calma, quiete e rilassatezza. Anche soltanto fermarsi un attimo e osservare il mare all'orizzonte, può aiutare a vedere  le cose sotto una diversa prospettiva. Problemi e preoccupazioni si fanno più piccoli e alcuni stati di ansia si indeboliscono portandoci ad una calma più profonda.

Stimola

Allo stesso tempo il mare può anche darti una sferzata di energia e stimolarti a fare per esempio attività fisica. Vivere vicino al mare è come avere un'enorme piscina a tua disposizione, che ti dà la possibilità di nuotare ogni volta che lo desideri. Il nuoto in mare poi, non solo offre una pausa mentale, ma è anche ottimo per la salute fisica, aiuta a gestire il peso, diminuisce il rischio di malattie cardiache e abbassa la pressione sanguigna. Senza dimenticare che il nuoto non è l'unica forma di attività fisica disponibile se vivi al mare: puoi darti alla camminata veloce o al jogging lungo la spiaggia, fare surf o wind-surf, o ancora praticare il SUP.

Illumina

Il mare illumina. Stimola la tua creatività, è linfa vitale per nuovi progetti, perché aumenta la fiducia nelle tue capacità, ti infonde ottimismo e coraggio per affrontare una nuova sfida. Non solo. Il mare è in grado di illuminarti anche lo sguardo, nel momento in cui hai acquisito tutta la forza e il vigore che può darti questo elemento della natura.

Rende felici

Secondo un recente studio condotto da George Mackerron e Susana Mourato effettuato su un campione di circa 22mila utenti tramite Mappiness, un’applicazione inglese in grado di "mappare" la felicità, in genere le persone sono più serene quando si trovano all'aria aperta e in particolare, sono ancora più felici (del 5,2%) quando si trovavano vicino a un corso d’acqua. Prova a immaginare quindi, quale possa essere l'effetto del mare sullo stato d'animo di un individuo.