Calo di pressione: cos’è e cosa fare quando ne sei colpito

Può capitare quando hai preso tanto sole, quando fai sport in orari in cui la temperatura è troppo alta, quando ti alzi di scatto da una posizione seduta. Il calo di pressione, o ipotensione, provoca giramenti di testa e, a volte, svenimento. Ma in cosa consiste esattamente?
Sara Del Dot 8 novembre 2018

Stai camminando sotto al sole e, senza preavviso, la vista si appanna e ti senti svenire. Oppure cambi posizione in modo troppo brusco, ad esempio da una postura seduta a una in piedi, e cominci a vedere le stelline. È capitato a tutti, almeno una volta nella vita. Per un momento ti senti disorientato, senza forze. Ma niente paura. Potrebbe trattarsi solo di un calo di pressione, in gergo medico “ipotensione”.

Cos’è l’ipotensione

L’ipotensione è una condizione del sistema circolatorio in cui la pressione arteriosa massima è uguale o inferiore a 90 milligrammi di mercurio e la minima è uguale o inferiore a 60 milligrammi di mercurio.

In pratica, significa che il sangue fa improvvisamente più fatica a raggiungere il cervello, e in particolare il cervelletto. Cervello e cervelletto sono la cabina di controllo del corpo e del tono posturale: quindi comunicano ai muscoli quando contrarsi e quando ammorbidirsi, tenendoci in piedi. Ma se all’improvviso il sangue non riesce più ad arrivare a cervello e cervelletto con la stessa forza e quantità di prima, non c’è più segnale e allora anche i muscoli non ricevono più le giuste indicazioni e, di conseguenza, si afflosciano.

I sintomi più comuni dell’ipotensione sono:

  • Giramenti di testa
  • Nausea
  • Pallore
  • Offuscamento della vista
  • Svenimento
  • Aumento del battito cardiaco
  • Vertigini
  • Debolezza alle gambe
  • Mancanza concentrazione

Quando avvengono i cali di pressione

"Generalmente dovremmo dividere l’abbassamento di pressione in tre grandi categorie", afferma Gianfranco Aprigliano, cardiologo presso Istituto Clinico Città Studi di Milano.

"Una è quella che riguarda persone soggette a malessere, che hanno solitamente una pressione buona, ma che in quel momento sono affetti magari da febbre, diarrea, vomito e sono sottoposte a digiuno. Questi soggetti possono svenire a causa della perdita di liquidi corporei ma alla base c’è un’altra problematica. Un secondo caso riguarda soggetti che per altre patologie si trovano già in terapia, assumono farmaci per ipertensione o hanno problemi di cuore. In questa circostanza il suggerimento è quello di andare sempre in pronto soccorso e fare un controllo. Un ultimo caso, quello più frequente, riguarda persone che non hanno mai avuto problemi di cuore o di pressione e che hanno tendenzialmente la pressione sempre a livelli normali o bassi (solitamente sono le donne giovani) che se soggette a un calo di pressione anche solo di 10-15 mm di mercurio, vanno sotto una soglia critica per la quale iniziano giramenti di testa, svenimento ecc. Questa categoria si compone solitamente di individui sani e giovani a cui capita di fare troppo sport, prendere troppo caldo, avere bevuto meno del dovuto e quindi subiscono un calo di pressione."

Come si alza la pressione?

A meno che non si tratti di un campanello d’allarme per altre patologie, alcuni piccoli accorgimenti riguardanti il tuo stile di vita dovrebbero essere sufficienti per impedire l’avvento cali di pressione.

"Contrariamente a quanto si pensa, i liquidi sono l’unica cosa in grado di alzare un po’ la pressione. Per chi non ha altre patologie collegate, gli accorgimenti più importanti sono quelli di introdurre una quantità adeguata di liquidi ogni giorno, quindi bere un litro/un litro e mezzo d’inverno e due litri d’acqua in estate. Inoltre bisogna introdurre sodio, quindi sale. Tutte quelle ricette fantascientifiche che si sentono come acqua e aceto, zucchero, non servono assolutamente a niente. Se il calo è solo di pressione, ci vogliono i liquidi e una dieta un pochino più salata. Che è esattamente l’opposto di quello che devono fare gli ipertesi."

Cerca quindi di non esagerare con lo sport, soprattutto in caso di temperature molto elevate, bevi tanta acqua, soprattutto se stai sudando molto, per riequilibrare i liquidi corporei. A questo proposito, molti esperti consigliano di tenere in borsa una bottiglietta di acqua o the freddo, in modo da averla sempre a disposizione.
Inoltre, cerca di integrare la tua alimentazione con cibi un po' più sapidi, salati. Infine, cerca di evitare movimenti molto bruschi che impediscano alla circolazione di equilibrarsi efficacemente.

Cosa fare in caso di ipotensione improvvisa?

Se senti che comincia a girarti la testa, ti senti un po’ mancare, vedi le famose stelline, ti devi immediatamente sdraiare per terra e sollevare le gambe mettendole in una posizione più elevata rispetto al corpo.

"Questo consente di riportare il sangue dalle gambe al cuore, e aumentare nuovamente la pressione. In generale una persona non dovrebbe svenire o avere cali di pressione, quindi se diventa una cosa che si verifica più volte, in generale va sempre indagata, anche solo per fare la diagnosi e scoprire che si ha la pressione bassa. È però importante escludere che ci siano delle cause più serie".

Libera i tuoi pensieri!