I benefici dello Hatha yoga per il corpo e per la mente

Un corpo agile, snello, sano e longevo; una mente vigile e distaccata; un animo calmo e sereno. È quanto ti promette lo hatha yoga, l’antichissima disciplina indiana che tempra corpo e mente, e innalza lo spirito. Scopri quali sono i benefici che puoi trarre da questa “ginnastica” molto speciale.
Paola Perria 3 Novembre 2018

Scolpire il corpo e disciplinare la mente, è questo l’obiettivo che si prefigge chi inizia a praticare lo hatha yoga.  La parola sanscrita hatha, infatti, significa “ostinazione, costanza, forza”, e la storia delle asana, ovvero le posizioni o esercizi di questa antichissima disciplina indiana, si perde nella notte dei tempi, derivando direttamente dal dio Siva-il Distruttore. C’è dunque un che di magico, mistico e in parte di violento nella leggenda che racconta le origini dello yoga, parola che invece significa "unione", ma quello che a me e a te interessa, sono soprattutto i benefici che ne possiamo ricavare.

Cos'è l'Hatha yoga

L'Hatha yoga è la forma più diffusa di yoga e come tutte le altre varianti, proviene direttamente dall'India. Si tratta di una vera è propria disciplina, il cui scopo è conservare il corpo attraverso alcune posizioni, chiamate asana, e uno stile di vita sano. Per raggiungere questo risultato, è però necessario e fondamentale disciplinare lo spirito, attraverso il controllo della respirazione e l'ascolto profondo di te stesso, in modo da imparare a distaccarsi dalle piccole e grandi dipendenze che ti tengono legato.

I benefici dello Hatha yoga

Perché scegliere lo hatha yoga, anziché un altro tipo di ginnastica? E quali sono i suoi benefici? Diversi, ma il principale è che in un colpo solo potrai migliorare la tua condizione psicofisica generale, allentare stress e ansia, avere più forza e salute, e persino prolungare la tua vita. Non è un caso se lo hatha yoga è anche definito lo yoga della longevità. Purché tu lo pratichi con costanza, forza e ostinazione, come dice il suo nome.

Raggiungere e mantenere l’armonia di corpo e mente è il segreto del benessere di ogni essere umano. È infatti dal conflitto fra testa e cuore, e dalle disarmonie interiori che scaturiscono molte delle malattie che ci affliggono, oltre alle cattive abitudini e allo stress.

Tornando al nostro hatha yoga, come possiamo incorporarlo nella nostra vita e trarne il meglio? Vediamo i punti salienti da considerare.

Praticando anche solo gli asana più semplici ogni giorno è infatti possibile allenare e stimolare tutti i muscoli del corpo in modo integrato. Considera che stiamo parlando di una pratica fisica che ha millenni di storia alle spalle, e che quindi si è andata perfezionando fino ad arrivare ai giorni nostri.

Fare sport fa sempre bene alla salute, ma è altresì importante, se non essenziale, eliminare anche quelle cattive abitudini che contribuiscono a peggiorare le tue condizioni di salute e che possono accorciarti la vita. Per praticare lo hatha yoga è necessario ottenere un perfetto controllo sulla tua respirazione, accompagnato da una profonda meditazione. Sono queste le vie che ti consentono di sradicare dal tuo comportamento quegli automatismi così nocivi che sono alla base delle dipendenze: da fumo, cibo, sesso, farmaci o sostanze stupefacenti. Un sano distacco è la chiave dell’equilibrio e dell’armonia psico-fisica, ma non significa che vivrai tra le nuvole! Significa solo che godrai delle cose belle della vita senza abusarne

I benefici per i tuoi organi interni

Molte delle asana previste nello hatha yoga “lavorano” anche sulla muscolatura involontaria degli organi addominali, tra cui stomaco e intestino e vanno a stimolare la funzionalità epatica e renale. Inoltre esistono esercizi specifici per il naso, per i polmoni (ma già le tecniche di respirazione e di rilassamento aiutano tantissimo), per il sistema nervoso ecc. Questa è la ragione per cui praticarlo con costanza può aiutarti a prevenire molte comuni malattie e a farti vivere più a lungo in salute.

Hatha yoga ed equilibrio

Abbiamo visto che il segreto del benessere risiede nell’equilibrio tra corpo e mente, ma come si ottiene? Rieducandoci alla… posizione eretta! Ti sembra scontato? Non lo è. Se ci pensi, siamo in realtà abituati a stare tante, troppe ore seduti, curvi sui nostri apparecchi tecnologici, rigidi al volante delle nostre auto, tanto che ci basta pochissimo per distrarci e cadere. Le generazioni che ci hanno preceduto – penso alle nostre nonne e bisnonne che camminavano dritte come fusi con incredibili pesi sulla testa – erano molto più in equilibrio di quanto non siamo noi. Lo Hatha yoga guarda alla perfezione dell’albero che cresce dritto dalle sue radici e punta al cielo, e alla flessibilità delle canne, che si piegano al vento e ritornano dolcemente alla posizione iniziale. Noi possiamo essere come loro, armoniosi come la natura ci insegna, perché alla natura apparteniamo.

Le posizioni dello Hatha yoga

Esistono oltre mille posizioni di Hatha yoga, che sono rimaste invariate nel tempo anche quando la disciplina si è evoluta. Possono essere sia statiche che dinamiche e devi eseguirle ascoltando sempre il tuo corpo e avendo cura di mantenere dritta e allineata la colonna vertebrale. Fondamentale è l'abbinamento con la respirazione, che, almeno all'inizio, deve essere guidato da un insegnante qualificato.

Su Ohga ti abbiamo già parlato di diverse posizioni di Hatha yoga:

Si tratta di movimenti da praticare sul classico materassino, ma i cui benefici si ripercuoteranno anche sulla tua vita quotidiana.

(Modificato da Giulia Dallagiovanna il 06/09/2019)

Fonte| “Yoga”, Carlo Patrian (Edizioni Sperling&Kupfer, Milano, 1972)

Credits foto: andiP su Pixabay (foto di copertina)