Bruciore di stomaco? Ecco i rimedi naturali contro la gastrite

La cura della gastrite non è solo farmacologica: è importante correggere lo stile di vita, mangiare bene e fare un po’ di movimento. Se soffri bruciore o di acidità di stomaco, prova a trovare sollievo con un rimedio naturale e, ovviamente, prendi appuntamento con un gastroenterologo.
Valentina Rorato 18 febbraio 2020

Un forte dolore proprio alla bocca dello stomaco, nausea, talvolta anche vomito, crampi e un tremendo senso di spossatezza. Potresti soffrire di gastrite, ovvero un’infiammazione dello stomaco che può essere causata da alcune abitudini scorrette, come bere troppo alcol, abusare di antidolorifici, ma anche dal famigerato batterio Helicobacter pylori. La maggior parte delle persone che non hanno infezioni batteriche sono in grado di trovare sollievo per i loro sintomi con alcuni rimedi casalinghi. Ovviamente, se questo non dovesse essere il tuo caso, devi assolutamente rivolgerti a un gastroenterologo e indagare sulle cause che si nascondono dietro a questo disturbo.

Semi di carom

Contro l’acidità gastrica, i semi di carom possono rivelarsi utili. Utilizzati anche come trattamento per il gonfiore e per migliorare la digestione, sono ottimi per la salute del tuo stomaco. Puoi mangiare i semi macinati mescolandoli con un po’ d’acqua o bevendo il liquido filtrato dopo averli fatti bollire.

Zenzero

Lo zenzero è un altro alleato del tuo stomaco. Come ingrediente antibatterico e antinfiammatorio, è particolarmente efficace nel trattamento della gastrite. Prova a sorseggiare del tè allo zenzero o a masticarne qualche pezzettino, al posto delle caramelle.

Olmo sdruccevole

L‘olmo sdrucciolevole, o Ulmus rubra, può aiutarti contro l’acidità di stomaco. Si utilizza la corteccia in polvere, che funge come protettivo delle pareti dello stomaco e previene la formazione di ulcere. Si può assumere per via orale in compresse o capsule, oppure puoi prepararti con la polvere un tè.

Dieta antinfiammatoria

La gastrite spesso è causata da un’alimentazione piena di grassi e cibi piccanti. Segui una dieta antinfiammatoria: sono nocivi per il tuo stomaco i prodotti fortemente trasformati e conservanti, ad alto contenuto di glutine, acidi, ricchi di zucchero e gli alcolici. Durante i tuoi attacchi di gastrite prova a ridurre tutti questi alimenti.

Estratto di aglio

Non ha un sapore delizioso, ma l’estratto di aglio (quello che si ottiene schiacciando l’aglio crudo),  può aiutarti contro il mal di stomaco.

Integratori probiotici

I probiotici possono migliorare la digestione e mantenere regolari i movimenti intestinali. L'assunzione di un integratore probiotico introdurrà batteri buoni nel tratto digestivo. Puoi anche mangiare cibi fermentati come: kimchi, kombucha, crauti, yogurt e kefir.

Tè verde con miele di manuka

Bere tè verde con miele di Manuka ha diversi potenziali benefici per la guarigione della gastrite. È lenitivo per il tratto digestivo e facilita la digestione. Inoltre, è una bevanda davvero molto piacevole.

Oli essenziali di verbena e citronella

Gli oli derivati ​​dalla citronella e dalla verbena pare abbiano un effetto positivo sulla colonizzazione dall’H. pylori. Come si assumono? Per inalazione. Puoi usare un diffusore e miscelarli con un olio vettore (non più di due gocce). Non vanno consumati perché possono essere tossici.

Pasti più piccoli

I sintomi della gastrite non sono solo aggravati da ciò che mangi, ma anche da quanto mangi. Se esageri metti a dura prova il tratto digestivo. Ecco perché mangiare pasti più piccoli durante il giorno può esserti d’aiuto per alleviare i sintomi della gastrite.

Camomilla

Il (o un infuso) alla camomilla è un altro ottimo rimedio casalingo per ridurre l'infiammazione. Questo fiore contiene ingredienti lenitivi e oli essenziali benefici per la gastrite. Non usare quindi le bustine, ma i fiori secchi interi. L’acqua deve essere calda, non bollente perché potrebbe danneggiare gli oli attivi e quindi inibirne gli effetti benefici, e l’ammollo deve essere breve (pochi minuti).