glamping-cover

Glamping: cos’è e dove puoi vivere l’esperienza del campeggio di lusso a contatto con la natura

Il glamping, termine nato dall’unione delle parole glamour e camping, è un’attività che abbina il campeggio tradizionale ai servizi che potresti trovare in un hotel: si svolge in tende di lusso già arredate che ti permettono di godere della natura senza rinunciare a qualche comfort in più. Scopri come è nata questa pratica e dove farla in Italia.
Alessandro Bai 5 Luglio 2022

Se l'unica cosa che ti frena dall'andare in campeggio è la mancanza di comodità, allora probabilmente il glamping è la soluzione che aspettavi da tempo. Ti sto parlando di una pratica sempre più diffusa negli ultimi anni che consiste proprio nell'unire il lusso con il mondo del camping: immagina di poter soggiornare nei pressi di un bosco, sul mare o sulle rive di un lago, in tende già allestite, arredate e dotate al loro interno di un letto comodo, anziché il materassino da campeggio, un bagno privato o degli armadi dove riporre i vestiti. Questo è il concetto di fondo del glamping, nato proprio dall'unione tra glamour e camping, che ti permette di vivere in mezzo alla natura in contaminata senza però rinunciare ai servizi e al comfort che troveresti in un hotel.

Se non lo hai mai fatto prima, le soluzioni per provare questa esperienza sono davvero tante, in Italia così come in altre parti del mondo che si sono ormai attrezzate per permettere di scoprire la natura, rispettandola, anche ai turisti abituati ad avere qualche lusso in più.

Significato

Il termine glamping nasce dalla fusione delle parole inglesi glamour e camping, e si utilizza per descrivere quelle attività di campeggio svolte in tende, bungalow o altre unità abitative mobili di lusso, cioè caratterizzate da servizi normalmente presenti in hotel di alto livello o resort.

Nonostante sia un termine relativamente nuovo, entrato a far parte dell'Oxford English Dictionary solo nel 2016, il glamping indica un concetto che esiste da tempo: la prima volta che ne se è parlato di glamping è stato nei primi anni duemila nel Regno Unito, ma in verità già nel XVI secolo, in occasione della visita di Giacomo V di Scozia in Francia, veniva organizzato un lussuoso campeggio che aveva tutte le caratteristiche del glamping. Nel 1520 poi, un summit diplomatico tra Enrico VIII di Inghilterra e Francesco I di Francia diede origine al Campo del Drappo d’oro, uno stravagante glamping a carattere diplomatico nella vasta piana delle Fiandre. L'incontro suscitò grande sorpresa e ammirazione, ma non aiutò a mantenere a lungo i buoni rapporti tra i due Paesi.

In tempi più recenti, il glamping sembra sia stato molto apprezzato anche dagli attuali Reali di Inghilterra: dopo le nozze celebrate a Windsor, infatti, anche il Principe Harry e la neo sposa Meghan Markle hanno scelto il glamping per il loro viaggio di nozze. La loro meta è stata l’Hoanib Valley Camp in Namibia, dove una tenda di lusso arriva a costare fino a 700 euro a notte.

glamping-significato
A differenza del campeggio tradizionale, il glamping si svolge in tende già arredate e dotate di comfort che troveresti in un hotel.

L'unica vera somiglianza tra il glamping e il camping consiste nel contesto naturalistico nel quale si svolgono queste esperienze: in entrambi i casi, potresti infatti ritrovarti a trascorrere una notte in mezzo alle piante, ai margini di un bosco, sulla riva di un fiume o ancora in una spiaggia.

A differenza però del normale campeggio, durante il quale la tenda viene montata per la nottata nel luogo più adatto e serve essenzialmente per dormire, il glamping propone vere e proprie unità abitative pre-allestite e soprattutto dotate di ogni comfort: significa che all'interno della tua tenda di lusso, che in alcuni casi può essere un bungalow o ancora una bolla trasparente dalla quale vedere il cielo notturno, troverai letti, lenzuola, asciugamani e persino il riscaldamento, che ti permetteranno di soggiornare anche in inverno. Tutto questo, ovviamente, si traduce in un costo decisamente maggiore per notte, spesso simile a quello di un albergo.

A seconda dei casi, alla tua esperienza di glamping possono poi aggiungersi altri servizi esclusivi, dalle piscine ai centri benessere, ma per rispettare l'essenza di questa pratica l'alloggio dovrà comunque essere a stretto contatto con la natura e, naturalmente, seguire un approccio green e quindi sostenibile, optando magari per mobili di recupero o costruiti con materiali riciclati, adottando la raccolta differenziata e naturalmente puntando sulle fonti rinnovabili per l'alimentazione. Le strutture più innovative, inoltre, pongono anche una particolare attenzione alla bio architettura, impiegando ad esempio solo modelli di tende che possono essere montate e smontate senza danneggiare l’ecosistema.

Vantaggi

Dalle tende teepee alle case sugli alberi, passando per roulotte dai connotati vintage, il glamping è un’esperienza alternativa, un modo di viaggiare che riserva molto spazio alla scoperta dell’ambiente. Il glamping è la soluzione giusta se vuoi staccare dalla quotidianità, ma soprattutto da certe abitudini che non è così facile togliersi neppure in vacanza.

Glamping significa passare molto tempo all'aria aperta, poter dormire sotto le stelle, ascoltare i rumori della natura mentre hai tra le mani un calice di vino. In altre parole, è l'esperienza perfetta per chi non se l'è mai sentita di andare in campeggio per non avere a che fare con tende da montare, materassini e più in generale uno stile di vita decisamente spartano. In questo modo, infatti, è possibile scoprire la natura incontaminata senza rinunciare alle comodità e a qualche vizio in più.

Dove fare glamping in Italia

glamping-in-italia
In Italia e all’estero, è possibile fare glamping in svariate location: in montagna, sul mare o vista lago.

Se ti ho convinto e vuoi cercare un glamping nelle vicinanza, in Italia questa tendenza ha ormai preso piede e di camping extra lusso se ne possono trovare davvero molti, dalla Lombardia fino alla Puglia e oltre.

A poca distanza da alcune grandi città del Nord Italia come Milano o Torino puoi vivere esperienze di glamping nelle cosiddette bubble room, camere simili a bolle che permettono di osservare il cielo stellato durante la notte: quelle offerte da Exphera, in Lombardia, e da Bubble Emotion, in Piemonte sulle sponde del Lago Maggiore, sono solo alcune delle tante.

A Framura, ai confini del Parco delle Cinque Terre della Liguria, il Sesta Terra Natural Resort ospita otto canvas lodge con terrazza vista mare e offre un'area benessere con idromassaggio, sauna, bagno turco e docce emozionali. Nella Maremma Toscana, il Glamping Capalbio combina la libertà di fare campeggio con tutti i comfort dell’hotel, infatti, neppure qui manca l'idromassaggio.

Il Camping Village Riva Blu è ideale invece se vuoi immergerti nella natura che circonda il Lago di Garda, godendo allo stesso tempo di servizi esclusivi che vanno dalla piscina all'accesso ai vari centri sportivi.

Al Nabi Resort & Glamping, a Castel Volturno, in Campania, i lodge sono galleggianti, mentre le tende danno tutte accesso ad una spiaggetta privata; qui non mancano le attività outdoor più coinvolgenti come la barca a vela, il kayak, il birdwatching e il wakeboard. Nell'entroterra della laguna veneta, a poca distanza da Venezia il Glamping Canonici di San Marco ospita sei eco-strutture inserite in un immenso parco: la sua caratteristica principale è l'arredamento non convenzionale con mobili dall'aria esotica o recuperati, ma di indiscussa bellezza.

Anche in Puglia, non lontano da Gallipoli, le tende di lusso di Torre Sabea ti permetteranno di fare glamping circondati dal verde, con una piscina a disposizione ma, soprattutto, a pochi passi dal mare cristallino del Salento.

(Pubblicato da Gaia Cortese il 24-7-2021
Modificato da Alessandro Bai il 5-7-2022)