Niente più zone gialle, Pasqua in lockdown e zona rossa oltre i 250 casi ogni 100mila abitanti: nuove misure dal 15 marzo al 6 aprile

Il premier Draghi ha annunciato le nuove misure restrittive per cercare di contenere la terza ondata di contagi. Nei giorni del 3, 4 e 5 aprile, periodo delle festività pasquali, tutta l’Italia passerà in zona rossa ma verranno comunque concessi gli spostamenti all’interno della propria regione verso una sola abitazione privata, una volta al giorno, massimo in due persone.
Kevin Ben Alì Zinati 13 Marzo 2021
* ultima modifica il 13/03/2021

Una settimana dall’entrata in vigore e il primo Dpcm del governo Draghi subisce un ulteriore giro di vite. Nuove misure, ancora più rigide e stringenti, sono necessarie e inevitabili. La terza ondata, come puoi vedere dai numeri che ti raccontiamo ogni giorno, sta causando sempre più contagi e morti e il virus, grazie alla facilità di diffusione delle varianti, sta di nuovo riempiendo gli ospedali e i reparti di terapia intensiva.

Così nella giornata di oggi, venerdì 12 marzo, il Consiglio dei Ministri ha firmato un Decreto Legge che di fatto sostituisce il Dpcm e introduce nuove limitazioni. Il Decreto sarà in vigore da lunedì 15 marzo al 6 aprile e inasprirà i criteri nell’assegnazione dei colori assegnati a ciascuna regione.

L’ha annunciato il premier Draghi, durante la visita al centro vaccinale allestito all’aeroporto romano di Fiumicino, definendo le nuove misure “adeguate e proporzionate”. Ti stai chiedendo che cosa cambia?

Niente zona gialla e “nuova” zona rossa

La prima novità è che dal 15 marzo al 2 aprile e poi nella giornata del 6 aprile tutte le Regioni con i dati da zona gialla, a parte la Sardegna che è in zona bianca, verranno comunque spostate in su di un livello di rischio ed entreranno quindi in zona arancione.

Come ti dicevo, cambierà anche il sistema dei colori. La nuova soglia limite saranno i più di 250 ogni 100mila abitanti: una volta superata, la Regione passerà automaticamente in zona rossa.

Spostamenti 

Nuove regole anche per quanto riguarda gli spostamenti. Dal 15 al 2 aprile e nel giorno del 6 aprile nelle Regioni in zona arancione, solo all’interno del tuo comune, potrai spostarti verso una sola abitazione privata abitata, una volta al giorno, tra le 5 e le 22, e nei limiti di due persone oltre ai minori di anni 14. Se invece ti troverai all’interno di una zona rossa, non potrai fare visita a nessun amico o partente.

Lockdown a Pasqua 

Nei giorni del 3, 4 e 5 aprile, quindi il periodo delle festività di Pasqua, tutta l’Italia passerà in zona rossa e varranno dunque tutte le misure previste per i territori identificati con il rischio più alto. Potrai comunque spostarti all'interno della tua regione verso una sola abitazione privata, una volta al giorno e al massimo in due persone. 

Fonte |Governo

Le informazioni fornite su www.ohga.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.