Che cosa significa avere la creatinina alta e come si misura?

La creatinina alta potrebbe essere il sintomo di una disfunzione renale. In realtà, dietro l’innalzamento di questo valore possono esserci diverse motivazioni, tutte importanti e tutte da chiarire, per evitare complicanze irreversibili. Ecco quindi come si misura e che cosa dovresti fare per gestire il problema.
Valentina Rorato 12 Agosto 2021
* ultima modifica il 12/08/2021

Livelli elevati di creatinina possono essere un indicatore importante di un’insufficienza renale. Sebbene un danno renale permanente non possa essere invertito, un'attenta gestione della condizione può aiutare a rallentare la progressione di qualsiasi ulteriore danno. Come si misura e che cos’altro indica quando è elevata?

Che cos’è

La creatinina è un prodotto di scarto creato dai muscoli. In genere viene rimosso attraverso i reni, che la espellano con l'urina. I medici possono misurare la quantità di creatinina nel sangue e nelle urine per avere un'idea di come funzionano i reni. Questa misurazione è chiamata clearance della creatinina.

Avere alti livelli di creatinina, o ipercreatininemia, probabilmente non è dannoso di per sé, sebbene possa essere un indicatore di diverse condizioni di salute, incluse la malattia renale cronica e il diabete.

Test del livello di creatinina

I livelli di creatinina si possono misurare attraverso un esame del sangue oppure delle urine. I valori normali per un adulto sono compresi tra 0,84 e 1,24 milligrammi per decilitro di sangue (mg/dl): se superi questa soglia, significa che probabilmente i tuoi reni non stanno funzionando correttamente, provocando un accumulo del prodotto chimico che può essere dovuto a problemi come l'insufficienza renale ma anche a una dieta con un apporto troppo elevato di proteine, a un esercizio esageratamente intenso o all’uso di farmaci e integratori.

In alternativa, potrebbe esserti chiesto di raccogliere tutta la tua urina in un lasso di tempo di 24 ore. Il laboratorio testerà la quantità di creatinina nelle urine e quindi la confronterà con la quantità di creatinina nel sangue. Ciò permetterà di capire quanti rifiuti vengono filtrati dal tuo corpo e come stanno funzionando i tuoi reni.

Se, purtroppo, stai già lottando con un'insufficienza renale acuta, probabilmente raccogliere l'urina non è un'operazione semplice. In questo caso il test consiste in un semplice esame del sangue e una formula per stimare la clearance della creatinina, un valore che indica la quantità di sangue che i tuoi reni riescono a depurare dalla creatinina in un minuto.

Velocità di filtrazione glomerulare stimata

La velocità di filtrazione glomerulare stimata (eGFR) è il parametro che serve per capire se i tuoi reni stanno lavorando bene per pulire il sangue. Sostanzialmente ci indica il ritmo con cui i glomeruli renali (una fitta rete di capillari) riescono a svolgere il proprio lavoro di filtraggio. Il medico calcola l'eGFR utilizzando i risultati degli esami del sangue della creatinina sierica e tenendo conto di età, peso, corporatura, etnia e sesso.

Sintomi della creatina alta

La creatinina alta può darti dei sintomi, abbastanza evidenti. Fai dunque attenzione a:

  • Nausea
  • Dolore al petto
  • Crampi muscolari
  • vomito
  • Fatica
  • Cambiamenti nella frequenza e nell'aspetto della minzione
  • Alta pressione sanguigna
  • Gonfiore o ritenzione di liquidi
  • Prurito
  • Pelle secca
  • Stimolo costante di urinare

Cause

Gli alti livelli di creatinina, come già detto, possono indicare che i reni non funzionano bene, ma questa non è l’unica causa. Potrebbe anche essere il sintomo di:

  • tossicità da farmaci (nefrotossicità indotta da farmaci)
  • infezione renale (pielonefrite)
  • glomerulonefrite
  • diabete
  • blocco delle vie urinarie
  • insufficienza renale, sia acuta sia cronica
  • Assunzione vari integratori, farmaci e alimenti possono aumentare temporaneamente i livelli di creatinina nel sangue
  • Consumare grandi quantità di proteine ​​e carne rossa
  • Fare esercizi faticosi o pesanti

E poi sono collegati anche a:

  • Gotta
  • Diabete
  • Rottura muscolare anormale dovuta a rabdomiolisi o distrofia muscolare.
  • Alta pressione sanguigna, malattie cardiache, come l'aterosclerosi o l' insufficienza cardiaca congestizia
  • Disturbi autoimmuni, come il lupus
  • Sindrome di Goodpasture
  • Perdita di sangue causata da shock

Che cosa fare

Se hai già una malattia renale e alti livelli di creatinina, è importante prendere i sintomi precedentemente elencati sul serio e adottare misure per proteggere la salute dei tuoi reni. Ecco alcune cose che il medico potrebbe consigliare di fare:

  • Seguire uno stile di vita sano
  • Bere acqua: la disidratazione tende ad aumentare i livelli
  • Apportare modifiche alla tua dieta per evitare lo stress sui reni
  • Ridurre l'esercizio faticoso
  • Evitare gli integratori di creatina
  • Consultare uno specialista per approfondire la diagnosi e studiare una terapia

Fonte| Ospedale Bambino Gesù; Ospedale Niguarda

Le informazioni fornite su www.ohga.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.